Biscottoni con gocce di cioccolato (Banderas non sei nessuno)

IMG_3068

Eccoli qui, imponenti nella loro massa biscottosa, i “dolcini” preparati lo scorso week end.

Partiamo dal presupposto che di base sono biscotti normali, se non fosse per la presenza di un ingrediente di cui io non conoscevo l’esistenza: lo zucchero muscovado.
Quindi, se già sapete di cosa si tratta andate anche oltre, altrimenti, grazie alla gentile collaborazione di Google e Wikipedia, cerco di spiegarvi cos’è.

“Lo zucchero muscovado è un tipo di zucchero scuro (di canna) non raffinato, con un forte sapore di melassa.

Conosciuto anche come “zucchero delle Barbados” o “zucchero umido”, lo zucchero muscovado è molto scuro e leggermente più granuloso e appiccicoso rispetto alla maggioranza degli zuccheri di canna. Il muscovado eredita il suo sapore e il suo colore dal prodotto da cui deriva, il succo di canna da zucchero. Offre buona resistenza alle alte temperature e ha una durata di conservazione ragionevolmente lunga. È usato comunemente in varie ricette e per fare il rum”

Non è lo zucchero di canna che tanto bene conosciamo e non è molto semplice da trovare. A Milano l’ho preso da NaturaSì, ma lo si può acquistare anche online a questo link “zucchero muscovado”.
E’ molto importante perché senza i biscotti sarebbero semplici cosi con le gocce di cioccolato, questi invece erano spettacolari!
Procediamo.

 

Ingredienti per 8 biscotti:
– Farina, 175gr
– Lievito, 1 cucchiaino
– Margarina, 125gr
– Zucchero muscovado, 85gr
– Zucchero semolato, 55gr
– Vanillina, 1 bustina
– Uovo, 1 sbattuto
– Gocce di cioccolato, 125gr

Come ho finalmente imparato, la prima cosa da fare è preriscaldare il forno a 180° e ungere la teglia.
Per il resto la procedura risulta abbastanza semplice. Bisogna setacciare la farina con il lievito in una ciotola capiente e poi aggiungere tutti gli altri ingredienti e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Poi con un cucchiaio creare, direttamente sulla placca da forno, gli 8 biscottoni, distanziandoli bene perché tenderanno ad allargarsi. Lasciare in forno per 10-12 minuti.
Il procedimento è così facile che la prima volta ho sbagliato.
Nella ricetta originale c’è scritto di aggiungere la margarina fusa. Ora, non so dove ho sbagliato, ma così facendo ho ottenuto un composto praticamente liquido, nel forno gli 8 biscottoni sono diventati un unico, gigante biscottone morbido.
Quindi li ho rifatti aggiungendo una parte di margarina ammorbidita e una parte fusa. Così il composto è venuto solido (forse doveva esserlo un tantino in più), e i biscotti erano buonissimi.
E comunque erano così buoni che il mio ragazzo, o scusate, il mio FM, s’è mangiato pure il superbiscottone molliccio.
Lasciateli raffreddare, appena usciti dal forno sono morbidi, ma una volta raffreddati si induriscono un po’. Nel caffè sono la fine del mondo.
Voto 5 stelline! (Lo so, stelline…ma 5 stelle…e come andare allo stadio e gridare “Forza Italia”!…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM