Riflessione del lunedì mattina

Compri la carne e proviene da allevamenti sottoposti a trattamenti di chimici di ogni tipo, senza tener conto delle torture che gli animali ricevono prima di arrivare al macello.

Compri i vestiti e sono prodotti torturando altri animali.

Compri altri vestiti che di animale non hanno niente, ma sono prodotti sfruttando il lavoro minorile.

Compri un telefonino ed è prodotto sfruttando il lavoro di persone che vivono prive di diritti e che in più stanno mandando a puttane l’economia mondiale.

Compri la frutta che, a parte non avere più un sapore, è trattata con agenti chimici e infatti c’ho due mele in cucina da 3 settimane quasi quasi le uso come soprammobili.

Compri il rossetto ed è prodotto torturando gli animali.

Dai soldi in beneficenza e scopri che le associazioni li usano per i fare i cazzi loro.

Vai a lavoro e c’hai l’amianto sotto i piedi.

Compri il pollo, ma in realtà non è pollo.

Compri il salmone, ma è di allevamento e trattato con agenti chimici perché quello selvatico si sta estinguendo.

Poi io mi faccio il pane in casa che così almeno so cosa mangio e  penso: ma chissà con cosa trattano il grano con cui fanno la farina. E chissà che cosa c’è nell’acqua…e figuriamoci che merda c’è dentro il lievito!

Ma che campo a fa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM