Io e il mio amico Dukan

 

Ultimamente si porta assai dimagrire.

Nel senso che magari incontro una persona che non vedo da tempo e mentre io sembro un orso bruno gravido in periodo di muta, quelli stanno tutti belli che in quei pochi mesi che non ci siamo visti hanno perso i loro chili di troppo.

“E come hai fatto?”

“Ho seguito una dieta che puoi mangiare quanto vuoi”

“Cos’è? La dieta di Lourdes?”

“No, la dieta Dukan”

Quando per la terza volta ho sentito nominare sto Dukan mi sono detta “Vuoi vedere che questo i miracoli li fa sul serio?”

Così ho scar…ehm…comprato il libro del dott. Dukan decisa a perdere i miei chili di troppo senza dover patire i dolori della fame.

Il sogno di ogni donna.

Dopo le prime trenta pagine di spiegazione sulla differenza tra proteine e carboidrati finalmente si arriva alla dieta vera e propria divisa in diverse fasi.

Nella prima fase che può andare dai tre ai sette giorni, in base a quanti chili volete perdere, potete effettivamente mangiare QUANTO volete, ma ovviamente non COSA volete. La prima fase della dieta Dukan è peggio di una qualsiasi dieta prescritta dal più crudele dei dietologi. Questa prima fase prevede infatti, che sulla vostra tavola ci siano solo proteine. E le proteine “pure”, quelle che quindi non si trovano accompagnate dai grassi, stanno solo in certi tipi di alimenti, quali carni bianche e pesce.

Niente verdura, niente frutta. Nemmeno una mollica di pane integrale non lievitato senza sale.

Carne e pesce.

Se poi siete schifettose come me, vi farete una bella settimana campando di tonno al naturale e petto di pollo.

Certo però ne potete mangiare quanto ne volete.

Che poi dopo tre giorni vi ritrovate a cagare barrette proteiche è un’altra storia, soprattutto perché dopo cinque giorni il vostro intestino va in sciopero e voi il bagno lo vedrete solo per andarvi a lavare i denti.

Se poi non siete schifettosi come me e volte variare i vostri cibi proteici, sappiate che sono i più cari sul mercato, e una settimana di dieta Dukan vi costa quanto un mese di normale alimentazione carboidrati inclusi.

A proposito di carboidrati, c’è un unico carboidrato  non radiato dalla lista di Dukan ed è la crusca d’avena. Un cucchiaio e mezzo al giorno di crusca d’avena, , che non sai mai come mangiarla perché sa di niente. Lui ti dice che la puoi unire a dello yogurt bianco magro, ma se c’è qualcosa di più disgustoso dello yogurt bianco magro è lo yogurt bianco magro con la crusca d’avena.

Allora inizi a cercare le ricette su internet e trovi ste tipe che con la crusca d’avena si fanno pure il bidet e sotto ogni ricetta ci sono decine di commenti su come siano buoni i biscotti fatti di aria, albume e crusca d’avena. Chissà perché però quando li andavo a fare io sapevano sempre e solo di sterco di capra alla crusca d’avena.

Comunque alla fine sono arrivata a sette giorni di fase 1, con intestino e papille gustative in standby, ma 2,5kg persi.

Grande, ha funzionato!!

Ma quello era solo l’inizio.

La seconda fase prevede l’alternarsi di 5 giorni di proteine e verdure e 5 giorni solo proteine.

I primi 5 giorni con l’aggiunta di verdure sono stati entusiasmanti, come se mi fosse stato detto che potevo mangiare al McDonald tutti i giorni senza ingrassare e senza andare incontro ad attacchi cardiaci o mutazioni genetiche.

Ma arrivati i 5 giorni di sole proteine la sola visione del petto di pollo o della fesa di tacchino o del tonno al naturale, ha innescato una sorta di odio profondo verso quell’uomo che mi stava dicendo che il mio corpo non aveva diritto nemmeno al pasto libero settimanale che ogni buon dietologo inserisce il sabato sera. Ne valeva davvero la pena? Il mio ragazzo che mangiava ragù e io tonno al naturale accompagnato da aria fritta?

La seconda fase deve andare avanti finché non ti guardi allo specchio e dici “apposto”, quindi se hai il metabolismo lento anche per mesi e mesi e mesi.

Poi c’è la terza fase, quella in cui puoi mangiare tutti i giorni la verdura e addirittura un frutto, e, udite udite, pasta una volta a settimana.

Tale fase deve durare 10 giorni per ogni chilo perso, quindi se perdi 10 kg, 100 giorni. Ancora 100 giorni senza un cornetto alla nutella, un bicchiere di buon vino o un sano piatto di pasta con la pummarola fresca. Zero.

Finita questa fase puoi finalmente riprendere mangiare normalmente, ma per tutta la vita, un giorno a settimana, devi mangiare solo proteine, e tutti i giorni devi prendere quella cazzo di crusca d’avena.

Alla fine, mi sono tenuta quei 2,5kg persi e mi sono accontentata.

Sarà che sono schizzinosa, che sono golosa e che ho poca volontà, ma se avessi un nemico la cosa peggiore che potrei augurargli è la fase 1 della dieta Dukan.

p.s. ho così provato che Dukan non fa i miracoli, o che per me serve qualcosa di più potente.

p.p.s. Dukan è stato radiato dall’albo dei medici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM