Appunti dal W Hotel…

Questo non è il BlanCafè e non sto sorseggiando un the al peperoncino. Nel mio bicchiere da Martini c’è una miscela alcolica nota come Cosmopolitan. Il suo sapore non è molto differente dall’ultimo che ho preso in un bar a San Pasquale, ma ha comunque una nota diversa, forse per il posto dove sono, seduta su uno dei divanetti del bar dell’albergo, o magari perchè il barista è molto figo.
Nonostante sia dall’altra parte del mondo infondo mi sento a casa, io vivo sempre così, ma questa volta non ho gli occhi di tutti addosso, qui è più o meno normale vedere una persona sola in un bar a scrivere e bere. Qui è più o meno normale tutto.
Vorrei che l’Italia fosse così, è un posto così bello, se solo smettessimo di fingere di essere “mentalmente liberi”.
Gli Americani sono stupidi a volte, o magari sono dei geni, bisogna essere liberi per essere stupidi, o magari bisogna essere davvero stupidi per non riconoscere di essere stupidi.
Li invidio in entrambi i casi!
In Italia non siamo abbastanza liberi per essere stupidi, ma a volte siamo sul serio idioti da non renderci conto di esserlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM