La mia coscienza ci tiene a me!

Il pullman mi fa pensare, guardando fuori in un punto nullo riesco a raggiungere pensieri nascosti in angoli remoti della mia personalità. E scavando ne ho sfiorato uno e mentre lo “leggevo” non riuscivo proprio a capire da dove arrivasse tanto era strano, poi ho scavato ancora di più e ho capito, non ero io, ma la mia coscienza!!
E la mia coscienza è femmina e ci tiene per me così ho provato ad ascoltarla:
“Onda, piccola squattrinata Ondina, hai degli uomini che ti corteggiano, che, chissà come,  pensano che tu sia la donna giusta, che non ti farebbero mancare nulla, un paio di loro magari ti piacciono anche, sistemati! Avrai un uomo che ti ama a cui dare le tue attenzioni, che ti abbraccerà quando avrai paura, che ti consiglierà quando avrai un problema, che magari ti porterà in giro in moto e si divertirà a comprarti vestiti e biancheria intima sexy per le vostre notti di sesso sfrenato. Ce l’hai lì a portata di mano, come una dose di coca in un momento di depressione.”
Ed ho provato a risponderle:
“Cara Cosc, effettivamente hai ragione, mi manca il calore di un abbraccio protettivo, quegli abbracci che ti fanno sentire come in un rifugio antiatomico”
“E allora cosa aspetti?”
“Mi manca…non ho detto che ne ho voglia!”
“…”
“Sono già stata male, per problemi ben più grandi, ricordi?”
“Si, certo che lo ricordo, c’ero anche io!”
“E cosa ho fatto?”
“Ti sei chiusa in un rifugio antiatomico”
“E com’è andata a finire?”
“Ne sei uscita quando pensavi che la guerra fosse finita…”
“…e ho trovato le radiazioni!!!! Bel pacco!! ”
“E cosa vuoi fare?”
“Vivere, essere forte, non cedere”
“Chiuderti in te stessa? Essere sola? ”
“Ho detto essere forte, non triste”
“Non ti seguo”
“Credo ancora fermamente nell’amore, l’amore che ti fa male per quanto è potente. Sarò forte finchè non lo troverò, al contrario sarebbe troppo semplice”
“ La soluzione più semplice del mondo a portata di mano, un uomo che ti ama come mai nessuno ti ha amata e, cara Ondina, tu non ne hai voglia, preferisci stare sola, abbracciarti i tuoi piccoli problemi perchè ora hai capito che infondo non sono problemi. Preferisci andare oltre e vedere cosa c’è dopo e non sei spaventata?”
“Esatto!”
“Cara Onda io credo tu stia impazzendo, ma la cosa mi diverte, andiamo avanti.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM