Le frasi che non avremmo mai detto senza Facebook

Stamattina pensavo a come le nuove tecnologia ci abbiano cambiato la vita, da tutti i punti di vista. Siamo rintracciabili, raggiungibili in qualsiasi punto del mondo, ma soprattutto abbiamo fatto nostro un gergo che fino a due o tre anni fa non avremmo mai immaginato. Prima con il “Mi mandi un sms”, poi il “Chattiamo”, ma la rivoluzione totale la abbiamo avuta solo tramite Facebook e tutti i social network che grazie a lui si sono fatti spazio nella nostra vita. Quindi pensavo a quelle frasi che mai e poi mai avremmo detto nella vita reale se non ci fosse stato Mark Zuckerberg.

“Mi tagghi?”
“Mi aggiungi?”
“Ho messo mi piace”
“Ti ho condiviso”
“Ho postato le foto di ieri”
“Ua, questa è proprio foto profilo”
“Ho condiviso un link”
“Ho linkato il video”
“Ho accettato la sua amicizia”
“L’ho cancellato”
“L’ho bloccato”
“L’ho commentato”
“Chi è quella stronza che ha messo mi piace alla tua foto in costume?”
“Ah, così metti mi piace alle foto in costume delle altre ragazze, stronzo!”
“Ma tu hai capito che quella cessa mi ha bloccata, ma chi si crede di essere?”
“Non permetterti a taggarmi in questa foto che sembro una sacchetta della spazzatura con le occhiaie”
“Non fa altro che scrivere status deprimenti, mi ha fatto scendere la uallera”
“Ho fatto un po’ di pulizia tra i miei contatti”
“Non accetto amicizie di gente che non conosco”
“Ci ha ucciso la salute lui e le foto di quei fottutissimi gatti”
“So esattamente cosa hai mangiato nelle ultime due settimane, quante volte sei andato in palestra e cosa hai bevuto ieri sera per ridurti nello stato in cui sei ora, hai postato tutto su tuo profilo”
“Twitter è una palla, non puoi farti i cazzi degli altri. Meglio Facebook”

Ma soprattutto grazie a Zuckeberg ora possiamo fare una cosa che in passato sarebbe stata impossibile. Contare i nostri amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM