Supernatural Legend e le TV series moderne – terza parte

Terza ed ultima parte dell’intervista a Giuseppe P. Columbanu il creatore di Supernatural Legend, il primo e più importante sito in Italia dedicato a Supernatural

Tornando a Supernatural, cosa ne pensi della premiere dell’ottava stagione?

– Questo commento fa riferimento al solo episodio premiere 8×01 – C’è una cosa da dire, subito, senza perdere del tempo: quest’anno Supernatural promette veramente scintille, intendo quelle luminose e scoppiettanti, perchè dopo le discrete ma assolutamente inconsistenti ultime due stagioni, era dai tempi delle season 4 (perchè è a quella che l’accosto) che non si vedeva una season premiere così ben costruita. Posto che nel finale della settima stagione Dick venne ucciso lasciando (apparentemente?) sulla terra i suoi piccoli, è stato giusto non dimenticare la questione Leviatani e quindi averla ripresa tramite il test di Dean verso Sam e Kevin verso i bros – secondo voi gli autori ci ritorneranno su, quanto meno per darci un’ultima e speriamo soddisfacente conclusione?
Senza dubbio, l’episodio ricorda parecchio (positivamente) pur avendo una dignità propria la season premiere della Season 4. Al momento del ritorno, sono il solo ad aver pensato all’arrivo di un Angelo? Non riesco a capire questo passaggio, come mai Dean è tornato in questo modo? Il personaggio appare cambiato sin dalle prime scene in cui parla, ma non solo, è sicuramente un persona nuova sotto svariati punti di vista, considerato quello che avrà affrontato in Purgatorio – e qui entra in scena una delle migliori novità di questa stagione: Benny.
Già dalla sua prima comparsa promette di farci gustare il suo personaggio. Dimenticavo, interessantissima la questione del braccio come bagaglio porta anima-di-vampiro, spero che ci faranno vedere come questo è avvenuto, mi stuzzia non poco. Il rapporto che vi è tra i due appare estremamente interessante quanto estremamente simile a quello che Sam ebbe con Ruby ai tempi della quarta stagione. Dean, sembra sia pronto a distaccarsi da Benny, come se ora, tornato sulla terra dovesse chiudere i ponti con quella che è stata una parentesi Purgatoriana e che nel suo spazio-tempo non può e non deve continuare (fa tanto slash ahah); e secondo me viene praticamente palesato dalla parte finale della puntata in cui Dean da una sorta di congedo momentaneo a Benny in cui gli dice di stare alla larga dai guai… sembra uno di quei discordi che si fanno ad una persona che parte, che non rivedremo per un pò, o con la quale, non avremo più quel rapporto stretto di un tempo. Potrebbe essere per via di Sam che stava qualche metro più in là e avrebbe potuto sentire la chiamata, ma non penso proprio, c’è qualcosa, un qualcosa che Benny e Dean hanno fatto in Purgatorio (ancora, non sto slashando lol) che ora, come dire, assume un significato e/o gravità diversa, tanto da far rendere pienamente cosciente Dean e fargli voler chiudere i conti con questa storia, mettendo tra lui e Benny delle distanze.Parlando di Sam, la questione è abbastanza, come dire: offuscata. Ci sono dei punti a suo favore ed altri che, apparentemente gli vanno totalmente contro. Premetto che secondo me gli autori ci stanno giocando parecchio con le dichiarazione rilasciate sia attraverso gli spoilers, sia ultimamente su twitter/conventions, perchè altrimenti non si spiegherebbero alcune cosette. Anzi, l’unica spiegazione sarebbe che hanno combinato una vera porcheria in termini di logica.
Ok, si è parlato tanto del fatto che Sam non avesse neppure provato a cercare suo fratello, pur non sapendo dove fosse, anche se facendo due più due ci sarebbe potuto arrivare (insomma è Sam) visto che Dean era scomparso insieme a Dick, chissà mai dove, a Disneyland? No, in Purgatorio!
Quindi, al 90% credo e soprattutto spero con tutto me stesso che dietro ci sia una ragione, una grande spiegazione che getterà luce sul perchè Sam non ha cercato Dean. Che poi, anche questo, secondo me non è del tutto vero, intendo l’affermazione. Quando Sam arriva al cottage ha quello sguardo da “Sono triste, mi guardo intorno ricordando i bei/brutti momenti vissuti qui con mio fratello”, ma al contempo sembra stia scrutando l’ambiente come se stesse aspettando di vedere Dean comparirgli davanti. Stessa cosa quando viene testato con il borax, ha un’espressione non propriamente sopresa. E’ vero che al momento della scomparsa Dean non era morto, però dopo un anno, un minimo di incredulità avanti ad una persona come tuo fratello, inesistente da tutto questo tempo ce l’avrai, o no? Qui, nulla di nulla, anche le battute, non comunicano niente che possa far riferimento alla totale sorpresa di Sam, quindi a mio avviso – sebbene un produttore abbia confermato che Sam non sapeva della presenza di Dean all’intero del capanno – non è così; spero vivamente che sia un depistaggio e che ci mostrino l’altra apparente faccia della medaglia. In caso contrario, beh…questa sarebbe la prima ‘grande’ falla della stagione, perchè diciamocelo, la scena è stata totalmente differente dall’abbraccio in 4×01 ‘Lazarus Rising’ e, paradossalmente ci vidi più sentimento – nonostante RoboSam – in 6×01 ‘Exlie on Main Street’, pensate XD. Inoltre, gli autori sarebbero dei veri pazzi ad inemicarsi il fandom con bassezze di questo tipo. Continuo, dietro tutto c’è qualcosa di grosso, qualcosa che è assolutamente collegato ad Amelia e alla figura incappucciata quando Sam esce di casa. Parlando di quest’ultima, concordo con chi dice che a primo impatto è sembrata una stronza inside, ma immagino faccia parte di quella barriera che si sarà costruita per proteggersi dagli altri visto il suo passato. C’è da dire che i migliori personaggi femminili sono sempre stati introdotti come dei masochisti e bitch inside, ricordate Jo e Ellen con quel loro modo badass e bitchy iniziale? Passando alla parte tecnica della puntata, mi è piaciuta moltissimo la scelta registica in alcune particolari scene, tipo lo slowmotion quando Crowley fracassa il collo della ragazza di Kevin, o quando quest’ultimo prepara il rituale e bloccano la scena sul fiammifero; per non parlare dei filtri e contrasto utilizzato per la rappresentazione dei flashaback sul Purgatorio, nettamente diversi da quelli utilizzati per Sam, luminosi e ovviamente più saturi. Anche gli effetti speciali, come le location dell’episodio mi sono piaciute molto (va beh, in questo tipo di show datemi una chiesa e delle candele accese e sono felice). Che dire infine, una premiere che getta basi apparentemente solidissime per una stagione che potrebbe – e qui non voglio gufare come accaduto per la season 7 – risollevare lo show dallo stato in cui alleggiava sulle ultime due stagioni. Fra l’altro, cosa che secondo me segna una svolta positivissima nella narrazione, è che al contrario delle ultime due stagioni, forse di più per la settima anche se avrebbero potuto lavorarci benissimo in questo senso, nel caso specifico la mitologia è strettamente collegata alle situazioni personali dei personaggi, ogni cosa dipende da loro, è causata dalle loro azioni. Questo tipo di forte impronta personaggi/mitologia non la notavo sin dalle prime cinque stagioni e un pò nella sesta per via di SoulessSam, quindi, sono fiducioso. In chiusura, Premiere bellissima se non fosse per quelle due piccole pecche sul ritrovo dei due Bros, ma spero di aver ragione sul fatto che ci verranno date delle giustificazioni a riguardo.

 

Dal punto di vista maschile, Dean o Sam?
Nonostante ami entrambi i personaggi, sono un Sam-boy, assolutamente. Credo che il motivo per il quale Sam mi piaccia così tanto è perchè sin dall’episodio pilota ha avuto un’evoluzione coerente e interessantissima. (Si) è sempre (stato) visto come il freak di turno ma anche grazie a questa sua condizione è riuscito ad emergere tantissimo e a mostrare una profondità che mi ha sempre colpito, questo grazie ad una brillante scrittura da parte di Kripke e il resto dei writers.

 

Supernatural Legend e le TV series moderne – seconda parte

Supernatural Legend e le TV series moderne – prima parte

 

 

2 thoughts on “Supernatural Legend e le TV series moderne – terza parte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM