Origine della parola “Ciao”

Avete mai pensato perchè quando ci salutiamo diciamo “ciao” ? (Mi raccomando sempre il tono alla Piero Angela mentre leggete)
La parola “ciao” è probabilmente tra quelle che più usiamo nella lingua parlata e non. E’ vero che nel saluto spesso ci capita di sostituirla con “sacchett” oppure “we munnezz”, ma rimane comunque quella più in uso. E’ anche il nome di un famoso ciclomotore molto in voga nella seconda metà dello scorso secolo (la Piaggio lo ha prodotto dal 1967 al 2006). ma vediamone l’etimologia.
Trae la sua origine dalla parola della lingua veneziana “sciavo” che ha il significato di “schiavo“, derivando dal neolatino “sclavus“. Tale parola indicava persone di etnia slava frequentemente usate come schiavi nell’intero mondo mediterraneo, venduti spesso dalle stesse famiglie ai mercanti veneziani o arabi. Venivano “importati” nella Spagna musulmana, Egitto, Asia minore e in occidente (in quest’ultimo caso solo quelli non cattolici) passando per Venezia.
Salutare con un ciao corrisponderebbe quindi a “Servo Vostro”. Questo saluto era usato senza distinzione di classe sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM