CakePops e CupCake di Pandoro, riciclo creativo

2015-01-31 10.32.38

Pare assurdo che il 31 Gennaio alzi gli occhi e vedi due Pandoro ancora imballati che ti guardano dall’alto della credenza. E’ una sorta di maledizione, sti cazzo di dolci natalizi non finiscono mai, spuntano da dietro gli angoli dei mobili esattamente il secondo giorno di dieta. Ma noi…noi siamo più forti. Noi il dolce lo mangiamo solo il week end, almeno è quello che succede in casa Di Maria (Di Maria è il cognome del mio ragazzo, non è che vivo a casa di Maria), e di questo passo sti due Pandoro ci durano fino a Natale 2015.
Quindi ricicliamo!
Il riciclo del Pandoro è stupendo. Si lavora con la chimica, è come se il dolce in oggetto implodesse su se stesso creando un buco nero di pandoro dall’inestimabile peso specifico e quello che è un dolce, non so, di venti centimetri, diventa un ciupachups.
Quindi, se anche voi avete ancora un pandoro o un panettone sullo stomaco, ecco come smaltirli.

Per 8 cakepops
– Pandoro 200gr
– Panna fresca 50gr
– Nutella o marmellata APV (A Piacere Vostro)
– Gocce di cioccolato 25gr
– Cioccolato fondente 170gr
Per guarnire
– Cocco disidratato e/o zuccherini colorati
– 8 stuzzicadenti di media lunghezza

In una ciotola sbriciolate il pandoro con le mani (io ho eliminato la parte esterna più scura). Aggiungete la panna fresca e le gocce di cioccolato  e iniziate ad amalgamare. Otterrete un composto omogeneo e modellabile, quasi come la pasta per i biscotti.
Ottimo!
2015-01-30 19.01.28Ora prendete una manciata di impasto, allargatela un po’ e ponetevi in mezzo un cucchiaino di Nutella (o marmellata), poi prendete un altro po’ d’impasto e usatelo per coprire la crema. A questo punto iniziate a creare una pallina senza aver paura di sporcarvi le mani :D. Per la quantità d’impasto e, quindi, la grandezza della pallina, regolatevi voi. Di solito i cakepops sono piccolini e si mangiano in un boccone. I miei sono venuti un po’ più grassottelli, ma schifo non facevano. Siate invece attenti con la Nutella, se ne mettete troppa sarà più difficile dare forma alla pallina, ma soprattutto andrete incontro al diabete al primo morso.
Create le vostre palline e riponetele su di un vassoio. Infilzatele con gli stuzzicadenti e mettetele in frigo a riposare che se no si stancano.
Intanto sciogliete il cioccolato. Io l’ho fatto a bagnomaria, ma dicono che si possa fare anche al microonde. Io c’ho provato…non avete idea di come possa 2015-01-31 10.29.26puzzare il cioccolato bruciato.
Preparate in due scodelline il cocco e gli zuccherini.
Una volta sciolto, prendete le vostre palline e, tenendole per lo stuzzicadenti, immergetele nel cioccolato fuso in modo da ricoprire tutta la superficie e poi, con delicatezza, passateli nel cocco o negli zuccherini.
Sistemateli nei bicchieri equilibrando bene i pesi e lasciateli in frigo per un’oretta, dando il tempo al cioccolato di solidificarsi.

Non sono dolcini da gustare a “cuor leggero”, sono dolcini da gustare e basta!

 

Per 4 Cupcake
– Pandoro 200gr
– Panna fresca 50gr
– Nutella o marmellata APV (A Piacere Vostro)
– Gocce di cioccolato 25gr
Per guarnire
– 1 albume
– zucchero a velo 50gr
– burro 75gr
– Estratto di limone, 1/2 cucchiaino o buccia grattug. di un limone

In una ciotola sbriciolate il pandoro con le mani (io ho eliminato la parte esterna più scura). Aggiungete la panna fresca e le gocce di cioccolato  e iniziate ad amalgamare. Otterrete un composto omogeneo e modellabile, quasi come la pasta per i biscotti.
2015-01-30 18.20.46Sistemate i pirottini di carta in uno stampo per muffin. Prendete una manciata di impasto e utilizzatela per rivestire l’interno del pirottino. Lo strato non deve essere sottile, anzi.
Intanto preriscaldate il forno a 180°.
Ora riempite i dolcini con un cucchiaino di Nutella o marmellata.
Create delle palline con l’impasto e poi schiacciatele in modo da ottenere dei dischi che andranno a ricoprire la crema e quindi a chiudere il cupcake.
Mettete in forno per circa 10 minuti.
Intanto preparate il frosting.
Io ho preparato quello al burro per un motivo: la settimana scorsa ho miseramente fallito sostituendo la margarina al burro e sono caduta in una spirale di depressione perché non sapevo se il fallimento era dovuto a me o alla margarina. Così invece di fare la supereroina che sostituisce gli ingredienti in ricette che ha provato solo una volta, mi sono attenuta a quella originale per riprendermi dalla sconfitta precedente.
Vi ho raccontato della mia vita per arrivare ad un semplice punto: il dolcino in se’ è una bomba calorica e forse sarebbe meglio accostarlo ad un frosting più leggero.
Comunque proseguiamo.2015-01-31 10.04.18
Unite l’albume allo zucchero a velo in un recipiente e scaldateli a bagnomaria fin quando lo zucchero non è sciolto. A quel punto togliete il composto dal fuoco e sbattetelo per 5 minuti, l’albume si
monterà, quindi potete aggiungere il burro, un po’ per volta, sbattendo il tutto fino ad ottenere un composto sodo. Come ultimo step unite l’estratto di limone.
Tirate fuori le cupcake dal forno e lasciate raffreddare un po’.
Decorate con una sacca da pasticciere.
Lasciatele riposare per un’oretta prima di mangiare, anche loro, come le cakepops, si sono stancate.

 

2015-01-31 10.04.07

2015-01-31 10.10.50

2015-01-31 10.10.25

2015-01-31 10.28.02